Alta via delle Dolomiti n. 2 – Da Bressanone a Feltre

Alta via delle Dolomiti n. 2 – Da Bressanone a Feltre

L’alta via delle Dolomiti n. 2, che segue parallelamente il percorso dell’Alta Via dolomitica n. 1 attraverso le regioni principali delle Dolomiti occidentali, dal punto di vista paesaggistico un po’ più dolci, inizia nella città vescovile di Bressanone e termina nella piccola e graziosa cittadina veneta di Feltre. E’ uno dei classici itinerari che attraversano le Dolomiti da nord a sud. Vengono attraversati dieci gruppi montuosi (Plose, Sass Putia, Odle, Puez, Sella, Padon, Marmolada, Bocche, Pala e Dolomiti di Feltre) di cui tuttavia tre (il gruppo della Plose, del Padon e delle Bocche) non appartengono dal punto di vista geologico alle Dolomiti. Il paesaggio di questo itinerario è caratterizzato da regioni alpine di ampio respiro per lo più dominate da imponenti fortezze arroccate, da ampi e isolati altopiani di calanchi e da alcuni paesaggi con caratteristiche che si discostano dalla tipica natura delle Dolomiti (paesaggi formatisi da rocce eruttive o cristalline e da forti glaciazioni). I gruppi delle Odle, del Sella e della Pala rappresentano i tipici scenari alpini dolomitici. L’Alta Via delle Dolomiti n. 2 copre una lunghezza di 185 km (in linea d’aria 80 km). Questa lunga escursione, che richiede dai 12 ai 15 giorni, può essere compiuta da chi abbia ottimo allenamento, assenza di vertigini, senso di orientamento e soprattutto una buona conoscenza base della tecnica alpinistica. Il percorso, che attraversa 30 fra passi e forcelle, si mantiene in media a quota fra 2000 e 3000 metri, rasentando una serie di grandi cime oltre i 3000 e alcuni piccoli laghi; tocca una ventina di rifugi gestiti, qualche bivacco e vari alberghi di montagna.

Dettagli sull'escursione